lunedì 7 maggio 2012

Ricetta regionale marchigiana: tajarin senza uova con sugo di pomodoro


Ecco la mia ricetta: tajarin senza uova con sugo di pomodoro e se non ho sbagliato sono meno di 300 calorie per persona. Sono troppe ??? Non lo so! Non ho mai calcolato le calorie di un piatto. Per prima cosa sento il bisogno di ringraziare Eva per essersi unita al gruppo di blogger che, con le ricette tipiche regionali ogni settimana pubblicano e fanno conoscere i piatti della tradizione culinaria italiana. Benvenuta in questa sempre più numerosa famiglia, che io chiamo carovana dei sapori e dei colori italiani, che questa settimana si è sbizzarrita in un tema non molto facile. Andate a controllare e poi mi saprete dire che arcobaleno sono riuscite a creare, nonostante il tema un po'... LIGHT

CALABRIA: Insalata di stocco  di Rosa ed Io
SICILIA:  Insalata di baccalà   di Cucina che ti Passa
TOSCANA: Vellutata di porri di Non Solo Piccante
LOMBARDIA:   Crema di asparagi alla milanese  di L’Angolo Cottura di Babi
VENETO:  Moscardini alla veneziana di Semplicemente Buono
FRIULI VENEZIA GIULIA:  Minestra de bobici  di Nuvole di Farina
PIEMONTE:  Povronà  di La Casa di Artù
EMILIA ROMAGNA: I buslanei  di Zibaldone Culinario
TRENTINO ALTO ADIGE:  El smizolà e l’orzetto alla trentina di A Fiamma Dolce
PUGLIA:  La rasc ... com la uè la fasc di Breakfast da Donaflor
LAZIO:   Zuppa di Arzilla con broccolo romano di Chez Entity
LIGURIA:     ancioe crue a l’agro co-e tomate di Un’arbanella di Basilico
UMBRIA:  Bandiera    di 2 Amiche in Cucina   
MARCHE: I tajarin senza uova con sugo di pomodoro di La Creatività e i suoi Colori
ABRUZZO: Ciabotto,   di In Cucina da Eva .


 In realtà vi voglio confidare una mia piccola titubanza quando mi hanno proposto l'argomento e relativo piatto che dovevo affrontare e proporre questa settimana nel presentare la cucina tipica delle Marche: una ricetta light. Il primo pensiero è stato: "semplice!!!", poi a pensarci bene non è poi così banale. Nel pensare alla nostra tradizione è ovvio credere che tutte le ricette del passato fossero un po' ligth, visto che i condimenti erano limitati e i cibi erano spesso realizzati con ingredienti a basso contenuto di calorie. Ho avuto alcuni flash, o meglio alcune idee: la pasta margherita, un dolce con pochi e semplici ingredienti, il pancotto, ma qui il tocco finale è dato dal parmigiano: quindi sbalzo di calorie. Una valida ed ampia gamma di ricette mi è stata fornita dalle verdure: troppo banale presentare il minestrone, la baggiana, i gobbi gratinati, il fricandò di verdure; e così è stato per il pesce: la grigliata dell'Adriatico, le vongole a la pureta, i sarduncin a scotta a det. Poi non so per quale strano motivo il mio pensiero si è orientato verso un mio ricordo di bambina quando mia nonna mi preparava i tagliolini con il pomodoro. Vi garantisco: i ricordi spesso svaniscono o vengono annebbiati dal tempo che passa, ma i sapori e gli odori rimangono e sono proprio loro che diventano i veri artefici di quel meccanismo che danno vita e colore ai ricordi accantonati della nostra memoria. Stop! E via alla ricetta!!! TAJARIN SENZA UOVA CON SUGO DI POMODORO. Tengo a precisare che i tajarin sono una varietà di pasta fatta in casa con farina ed acqua e il loro formato è tra il tagliolino e la tagliatella.

                                                              Ingredienti per la pasta
                                                       
                                                              farina
                                                              acqua
                                                              sale

                                                              Ingredienti per il sugo

                                                              pomodori pelati
                                                              cipolla
                                                              olio extravergine
                                                              sale
                                                              prezzemolo

Per prima cosa impastiamo la farina con l'acqua e il sale, ottenendo un impasto sodo e compatto

  
   
Poi con il nostro affezionato mattarello stendiamo la sfoglia abbastanza sottilmente


Lasciamo asciugare leggermente la sfoglia che andremo poi a piegare e tagliare con il coltello formando i tajarin


Ed ora andiamo a stenderli per fare asciugare, in questo modo non si appiccicheranno e rimarranno ben distinti


Ora andiamo a preparare il sugo con il pomodoro nella maniera classica


Mettiamo un giro d'olio nel tegame con cipolla tritata, pomodori pelati, sale ed un trito di prezzemolo. Lasciamo cuocere per un decina di minuti e nel frattempo lessiamo i tajarin in abbondante acqua salata e bollente. Scoliamo e condiamo la pasta con il sugo. A piacere insaporiamo con prezzemolo tritato fresco. Buon appetito! E vi garantisco che, anche se si tratta di una ricetta ligth, è comunque molto gradevole e gustosa. 


28 commenti:

  1. nemmeno noi sappiamo bene quante calorie deve avere un piatto light, ma questo è sicuramente un ottimo primo, baci

    RispondiElimina
  2. Mi sembra assolutamente perfetto!!!!senza uovo e leggero nei condimenti!!Brava Sabrina!!!è stato bello partecipare nuovamente con te!!!!!W il nostro gruppo. Un bacione e buona settimana!!!

    RispondiElimina
  3. Tesoro io di calorie non me ne intendo ma secondo me per un piatto così gustoso e ricco quelle da te indicate sono perfette per poterlo mangiare senza farsi problemi di linea...Complimenti splendida foto davvero invitante!!!!!!
    Un bacio
    Buona settimana!!!!!!

    RispondiElimina
  4. ANche se son troppe io non so resistere e le mangio comunque! Con questa ricetta potresti partecipare al mio contest, se ti va:
    http://acquaefarina-sississima.blogspot.it/2012/03/e-tute-li-fai-duspaghi-il-mio-primo.html
    un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  5. Strepitosi, indipendentemente dalle calorie!! Devo assolutamente provare a farli!! Grazie e a presto!

    RispondiElimina
  6. Wow che spettacolo, vedere la pasta tirata con il mattarello è davvero una sorpresa, io non ne sono capace, mi inchino alla tua bravura! sono davvero contenta che tu abbia accettato l'invito, sapevo che eri la persona giusta per questa bella iniziativa!

    RispondiElimina
  7. sai che anche noi prepariamo sia la pasta che gli gnocchi così?buonissimi!!ciao cara

    RispondiElimina
  8. un piattino delizioso e complimenti per la manualità, io non riuscirei mai così sottili!

    RispondiElimina
  9. ciao cara...uno spettacolo questi tagliolini, mi hai fatto ricordare mia madre che li preparava spesso con tanto amore!
    bravissima e bellissime le foto!
    bacioni

    RispondiElimina
  10. E' giusto ora di pranzo e un bel piatto me lo mangerei più che volentieri!! Sei stata bravissima, la pasta fresca tirata a mano e che perfezione!! Bellissime foto per un piatto leggero e buono proprio grazie alla semplicità e qualità degli ingredienti. Grazie mille di essere dei nostri, a presto, Babi

    RispondiElimina
  11. è vero è difficile trovare una ricetta light nella nostra tradizione perché i piatti tipici derivano dalla cultura contadina e dovevano essere sostanziosi! Comunque i tuoi tajarin sono veramente gustosi, brava, proprio una bella proposta

    RispondiElimina
  12. Hai preparato qualcosa che per me è una grande golosità! Nella sua semplicità io adoro la pasta fatta solo con farina e acqua e spesso la preferisco a quella all'uovo. Unita a un sugo di pomodoro semplice per me sono una bontà divina!! E non lo dico tanto per dire... è la verità! Però un po' di parmigiano o pecorino io lo aggiungo sempre... poco poco... Bacio!!!

    RispondiElimina
  13. mmmm mi ricorda i nostri maccheroni alla chitarra! anche se sono senza uovo, sicuramente buoni! come tanti prodotti marchigiani! Studio ad Ascoli, ed ogni tanto mangio qualche piatto tipico! buono! ciao da In cucina da Eva

    RispondiElimina
  14. Una ricetta davvero sfiziosa! possiamo restare leggere senza rinunciare alla pasta! segnamo subito la ricetta!
    ciao!

    RispondiElimina
  15. Ma che super ricetta..con pasta fatta in casa e foto bellissime...quei tajarin appesi sono fantastici!!!!!
    Le calorie sono perfette, se sei a dieta si mangia solo il primo!!!...un bacio elena

    RispondiElimina
  16. Ma che buoni questi tajarin, e davvero leggeri e saporiti! Grazie a te per la ricetta anzi grazie a tutto questo magnifico carrozzone! bacio

    RispondiElimina
  17. Hai fatto anche la pasta in casa... sei troppo forte ragazza!! :-)
    Sarà che per me la pasta con il pomodoro fresco è sempre un'ancora di salvataggio, ma io la adoro. Che vuoi farci, la mangerei tutti i giorni!
    Complimenti!

    RispondiElimina
  18. Sabrina le foto fanno venir voglia di tuffarsi nello schermo!!!! Bellissima ricetta della tradizione, brava!!!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  19. Anche senza uova la pasta fresca fatta in casa è sempre speciale e con il sugo di pomodoro fresco è la mia preferita. Una perfetta combinazione di gusto e leggerezza. Baci, buona giornata

    RispondiElimina
  20. Ciao, complimenti! Un suggerimento utile: carica un video promozionale di questa tua attività sul nuovo sito di social videosharing http://beyourface.com/ . Beyourface nasce per dare luce a capacità e talento in molti campi, anche nella propria professione o nel proprio hobby! Tra pochi giorni il sito si evolverà e ci sarà la possibilità di essere visti e contattati da aziende, persone e professionisti interessati a tale capacità! Un saluto :-)

    RispondiElimina
  21. Sabrina tesoro ho avuto i tuoi stessi dubbi per quanto riguarda la ricetta light, nemmeno sapevo quante calorie dovesse avere una ricetta per essere light ma a quanto pare ci abbiamo preso tutte!!
    Le foto sono stupende, resto incantata a vederle e poi mi scende anche una certa bava a vedere il piatto finito!
    Bravissima davvero!
    un bacione e scusa se non sono passata prima!

    RispondiElimina
  22. GUARDA HO APPENA FATTO MERENDA MA UNA SFORCHETTATA COME L'ASSAGGEREI!

    RispondiElimina
  23. Perfetti assolutamente perfetti! ciao Ely

    RispondiElimina
  24. ma che bontà!complimenti!da oggi ti seguo anche io
    passa a trovarmi se ti fa piacere :)
    a presto

    RispondiElimina
  25. Ciao, se ti va passa a trovarmi c'è un premio per te
    Buona domenica

    RispondiElimina
  26. 300 calorie non sono molte perché un pasto dovrebbe restare attorno alle 700 (per chi volesse dimagrire) e quindi c'è spazio per qualcosaltro. Ottima l'iniziativa delle ricette regionali e mi piacerebbe partecipare, ma il mio blog non è un blog di cucina. Inoltre, anche se sono in Francia, continuo a cucinare all'italiana ed in modo particolare alla veneta, quindi non rappresentativa della regione francese dove abito. Un caro saluto.
    PS - Sono riuscito a perdere 5 chili in un mese.

    RispondiElimina
  27. Le foto sono molto invitanti!
    Felice settimana !
    A presto,Monica

    RispondiElimina
  28. Cara Sabrina tutti i tuoi post fanno venire voglia di mangiare, quanto è buona la pasta fatta in casa, io ne mangerei ogni giorno.
    Buon fine settimana cara amica.
    Tomaso

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...